Women's gear award (#she is outdoor) torna ancora più sostenibile
Notizie e informazioni

Women’s gear award (#she is outdoor) torna ancora più sostenibile

Sono aperte le iscrizioni per la versione estiva del premio europeo per i prodotti sportivi da donna. Con una edizione invernale e una estiva, Women’s gear award (#she is outdoor), torna per il secondo anno con una veste più eco-sostenibile.

Aless 04/05/2022

 

#she is outdoor si è sempre contraddistinta per la sua attenzione verso l’ecologia fin dalla prima edizione del luglio 2021.

Era già presente un premio per il prodotto più sostenibile oltre a quelli per categoria. Ma da quest’anno, con l’edizione estiva che si terrà nel mese di Luglio, sarà vietata la partecipazione ai prodotti con all’interno PFA (perfluoroalcossi) e PTFE (politetrafluoroetilene) per i prodotti laminati.

Questa ulteriore scelta verso un’eco-sostenibilità maggiore è dovuta alla decisione dei Paesi Bassi e della Germania (con l’appoggio della Svezia, della Norvegia e della Danimarca) di presentare una proposta per limitare l’utilizzo di questi materiali, a causa dei rischi ambientali e sanitari dichiarati dalla scienza, coprendo un ampia gamma di utilizzi di questo materiale.

Questo ha portato la giuria del Women’s gear award (#she is outdoor), di escludere dall’elenco dei partecipanti tutti i prodotti conteneti PFA.

 

Potrebbe interessarti anche: Escursioni Dolomiti in bici elettrica e a piedi | Arriva Dolomiti Hike&Bike

 

Cos’è #she is outdoor e il Women’s gear award

Registration open #she is outdoors summer 2022

 

Miriam Mayer e Jana Erb (fotografe e creative digitali di Monaco), hanno lavorato molti anni nell’industria dell’outdoor. Conoscendo molto bene il settore hanno deciso di realizzare un nuovo progetto dedicato alle donne e creare il primo premio che viene assegnato ai prodotti ideati esclusivamente per il sesso femminile.

“Qualcuno potrebbe obiettare: “Un altro premio! Ne abbiamo bisogno?”. Noi crediamo di sì: i marchi possono raccontare storie che ispirano le ragazze a scalare vette impressionanti, possono sostenere le donne che percorrono lunghe distanze e attraversano territori inesplorati. I marchi e le riviste di outdoor possono essere pionieri dell’attrezzatura tecnica per le donne. Il nostro obiettivo è quello di spingere gli aspetti tecnici dei prodotti outdoor progettati per le donne oltre le stampe floreali e il marketing ‘pink it and shrink it’” 

Sono le parole di Miriam Mayer.

La cerimonia di premiazione si terrà a luglio 2022, le iscrizioni per partecipare fino a Maggio.

I prodotti in gara che si potranno sfidare copriranno sette categorie:

  • Calzature
  • Abbigliamento
  • Bicicletta
  • Urbano all’aperto
  • Outdoor Pro e Spedizioni
  • Campeggio
  • Hardware

“Le donne hanno percorso una strada lunga e difficile nell’industria dell’Outdoor. Siamo uscite di nascosto da casa e abbiamo scalato vette ripide indossando gonne lunghe – nessuno ne ha parlato pubblicamente. Abbiamo avuto degli idoli, come Lynn Hill, la prima persona a scalare in libera “il naso” nel 1993. Oggi, molte ragazze e donne sono libere di vivere l’avventura all’aperto come hanno sempre fatto gli uomini”

Commenta così Jana Erb.

È arrivato il momento di progettare ancor di più prodotti ideati esclusivamente per le donne e per le loro esigenze.

 

 

Seguici anche sui canali social e condividi gli articoli di Zenhikers.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *