Turismo 2022: cresce in Italia l'interesse per le vacanze sostenibili
Notizie e informazioni

Turismo 2022: cresce in Italia l’interesse per le vacanze sostenibili

Continua la crescita del turismo sostenibile nel 2022 Torna la voglia degli Italiani di viaggiare, stando sempre più attenti agli aspetti ambientali.

Aless 21/02/2022

 

Dopo questi anni di restrizioni, come già visto nel trend dell’anno scorso, gli Italiani vogliono tornare a viaggiare e visitare nuovi luoghi e nuove culture. 3 italiani su 4 sognano di preparare le proprie valige e partire, ma con un occhio di riguardo verso il turismo del bel Paese e la sostenibilità ambientale.

Secondo una ricerca fatta dall’osservatorio Ey Future Travel Behaviours, circa l’80% degli italiani è tornata a viaggiare verso delle mete turistiche già dall’anno 2021. Con un aumento sull’anno precedente di circa il 10% (dovuta alla non possibilità di spostarci in cui ci siamo trovati nel 2020). Dato ancora inferiore a quelli precedenti alla pandemia, ma con segni di ripresa e con nuove e potenziali scelte e intenzioni degli Italiani.

Per l’anno venturo ci si aspetta un’ulteriore crescita per quanto riguarda le partenze. Almeno 1 italiano su 4 ha dichiarato che aumenterà i numeri di viaggi in confronto al pre-pandemia e circa il 60% comunque di voler tornare a viaggiare come prima.

Turismo: dove vogliono andare gli Italiani nel 2022?

Riprendendo sempre l’analisi fatta da Ey Future Travel Behaviours, gli Italiani prediligono una vacanza all’interno del nostro paese maggiormente che una all’estero, con un occhio di riguardo per viaggi legati al proprio benessere e con una maggiore attenzione per la sostenibilità dell’ambiente.

La maggior parte delle persone intervistate ha dichiarato di voler rimanere nei confini nazionali (circa 2 su 3), scoprendo nuovi luoghi e diverse abitudini culturali di altre regioni con l’obiettivo di rilassarsi.

 

Più attenzione all’ambiente con un turismo sostenibile

L’importante rivoluzione in atto nel turismo e che sempre più persone sono attente e preoccupate alla sostenibilità ambientale. Anche durante le vacanze e i viaggi (sia in Italia che all’Estero), sopratutto per le conseguenze sul pianeta che possono derivare dalle proprie azioni.

Per questo circa il 30% del totale e oltre il 45% degli under 40, predilige durante le vacanze a utilizzare mezzi quali treni o aerei piuttosto che la propria auto. Quello che incide molto su questa scelta sono la comodità e naturalmente il prezzo di viaggio. Parallelamente però, è stato dichiarato che almeno 2 italiani su 3 sarebbero disposti a un aumento di prezzo se questo garantisse la compensazione delle emissioni di CO2.

 

Foto in evidenza di Mohamed Hassan – Pixabay

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *