Trekking ed escursioni in Valchiusella e Traversella - Zen Hikers
Hiking e Trekking

Trekking ed escursioni in Valchiusella e Traversella

La Valchiusella è un luogo di straordinaria bellezza che offre un’ampia scelta di percorsi per il trekking e le passeggiate estive. Si divide in due aree: la parte bassa della vallata è formata da colline ricoperte da dense distese di boschi di roveri e di castagni. Mentre, una seconda area di montagna, è caratterizzata dalla presenza di boschi di betulle e grandi prati adibiti al pascolo per gli alpeggi. Nella zona meridionale si può trovare la Riserva naturale dei Monti Pelati, area naturale protetta situata sulla destra del torrente Chiusella all’uscita della vallata. Le aree della valle e la riserva si prestano a interessanti passeggiate estive, escursioni o trekking più impegnativi.

 

 

Esplorare la Valchiusella con il trekking

[torna all’indice dei contenuti]

Esplorare i sentieri nella parte bassa della valle significa attraversare colline coperte da rigogliosi boschi di roveri e castagni e godersi la vista dei pittoreschi laghi di Meugliano (720 m) e Alice (575 m). Ma se sei un appassionato di trekking montani, non perdere l’occasione di avventurarti nella parte alta della valle, dove i sentieri ti condurranno alle vette più iconiche e rappresentative della Valchiusella: il Mont Mars o monte Marzo (2756m), il Monte Giavino (2766m) e la maestosa vetta del Monte Manfandi (2820m), la più alta della zona. Sia che tu stia cercando un’escursione panoramica o un percorso impegnativo, la Valchiusella ha molto da offrire per soddisfare le tue esigenze.

La splendida Valchiusella è un vero paradiso per gli amanti delle escursioni e delle passeggiate in montagna. I numerosi sentieri presenti conducono anche a magnifici laghi alpini situati a un’altitudine superiore ai 2000 metri: tra questi il maestoso Liamau (2337 metri), i pittoreschi laghetti della Buffa (2176 metri), quelli della Furce (2165 metri) e il meraviglioso Sucal (2122 metri). Non c’è dubbio che i laghi dell’alta Valchiusella siano mete molto ambite dagli escursionisti, ma bisogna essere preparati: questi sentieri, infatti, sono ormai poco frequentati e a volte possono essere difficili da individuare se non si è attenti ai segnavia bianco/rossi o se non si utilizza un gps.

Potrebbe interessarti anche: Colle della Forchetta Val Grande di Lanzo (da Vrù)

I tracciati e i percorsi in valle

[torna all’indice dei contenuti]

Tra i tanti sentieri per il trekking che si trovano in Valchiusella, tra i più suggestivi ci sono senz’altro il Sentiero delle Anime (che custodisce numerose incisioni rupestri simboliche, dimostrazione della venerazione che l’uomo aveva nei confronti della Terra) e il Sentiero dei Mufloni. Questi itinerari regalano amabili viste panoramiche, attraversando boschi e antiche borgate. Vediamo oltre a quelli appena citati alcune interessanti escursioni da praticare in valle.

Potrebbero esserti utili per esplorare la valle e i suoi oltre 100 itinerari due eccellenti carte geografiche. Per approfondire le informazioni (Grado difficoltà ecc) sui vari sentieri che compongono le escursioni nei percorsi segnalati nell’articolo, guarda anche queste mappe con i sentieri accatastati dal Cai di Ivrea:

Traversella – Rifugio Chiaromonte – Colle Pian dei Spergiurati – Sentiero delle Anime

[torna all’indice dei contenuti]

Il percorso inizia dalla piazza del paese, seguendo le indicazioni per il Rifugio Chiaromonte per poi raggiungere il Colle Pian dei Spergiurati e percorre i sentieri 707, 719 e 729. Si sale nel bosco su una mulattiera fino a giungere nei pressi dell’Alpe Lasas. I sentieri sono poco battuti, il che rende necessario avere un buon occhio per trovare i segnavia bianco/rossi o avere con sé un GPS con la mappa. Nonostante sia segnalato come percorso di difficoltà E, è meglio percorrerlo se si ha esperienza, in quanto ci sono alcuni punti esposti, soprattutto nella parte alta dell’itinerario. In ogni caso, la vista sulla pianura della Valchiusella che si trova durante l’escursione vale la fatica fatta.

Il percorso prosegue poi fino a raggiungere il Rifugio Chiaromonte. Al rifugio, dopo una pausa ristoratrice, si sale fino al Colle Pian dei Spergiurati, dove ci si può fermare a contemplare il panorama. Per il rientro, si può ripercorrere il sentiero dell’andata fino al bivio precedente e imboccare il Sentiero delle Anime (707) in direzione del Borgo di Cappia e da lì fino al Rifugio Piazza, dove si può fare un’altra piccola sosta prima di riprendere il cammino lungo il sentiero che porta al parcheggio di Traversella.

 

Difficoltà/Grado: Media (E – Escursionisti)

Tempistica: Circa 5½/6 ore

Lunghezza:  Circa 17 Km

Tipo di percorso: Anello

Scarica traccia gpx


Traversella – Borgo e Piani di Cappia – Sentiero delle Anime

[torna all’indice dei contenuti]

Partendo da Traversella, si segue la strada via Monte Marzo fino ad arrivare al suggestivo percorso dell’antica transumanza, utilizzato in passato dai pastori per portare il bestiame agli alpeggi estivi. Lungo il tragitto si attraversano tre torrenti: il Rio Carbonella, il Rio di Chiara e il Rio di Cappia, per raggiungere il borgo omonimo (Borgo di Cappia), dove si possono ammirare i panorami del territorio.

Da qui, si prosegue fino all’Alpe dei Piani di Cappia, dove si può godere di una vista ancora più spettacolare. Il ritorno avviene invece sul Sentiero delle Anime. Questo sentiero della Valchiusella, considerato sacro per la sua storia e il valore culturale dei suoi simboli, conduce infine al rifugio Piazza, dove è possibile fare una piacevole sosta prima di riprendere il percorso di ritorno verso Traversella. I sentieri utilizzati sono il 730 e il 729.

Difficoltà/Grado: Media (E – Escursionisti)

Tempistica: Circa 5 ore

Lunghezza:  Circa 12 Km

Tipo di percorso: Anello

Scarica traccia gpx


Il Sentiero dei Mufloni Trekking in Valchiusella

[torna all’indice dei contenuti]

Partendo da Fondo, si raggiunge Tissone e da lì si imbocca, svoltando a destra, il Sentiero dei Mufloni. Si prosegue lungo questo sentiero fino all’Alpe Saut, dove al bivio si continua a camminare prendendo il sentiero a destra (sempre Sentiero dei Mufloni) che conduce all’Alpe Reja di Vico, dove svoltando a sinistra alla biforcazione successiva si avanza fino ad arrivare all’Alpe Dondogna Inferiore. Durante il tragitto, si attraversano tre torrenti e si può ammirare una piccola cascata a circa 1780 metri di altitudine. Il percorso continua fino a raggiungere il piccolo borgo montano della Valchiusella Tallorno con un giro ad anello. Proseguendo si arriva alla Cascata del Ribordone, la più grande e affascinante della zona, per poi ritornare a Fondo.

In alcuni tratti il percorso è esposto e richiede un po’ di attenzione, ma per il resto la difficoltà è nella norma. Durante il percorso si possono ammirare formazioni rocciose interessanti, tracce di antichi alpeggi, avvistare la fauna locale come ad esempio i caprioli, e godere di una bella fioritura. Completano il percorso i ponti romanici di fondo valle e le belle cascate.

Difficoltà/Grado: Media (E – Escursionisti)

Tempistica: Circa 5 ore

Lunghezza:  Circa 1 Km

Tipo di percorso: Anello

Scarica traccia gpx


Trekking al Lago Liamau e ai laghi della Buffa in Valchiusella

[torna all’indice dei contenuti]

Per questa escursione si parte dall’abitato di Fondo in Valchiusella e si attraversa il distintivo ponte in pietra per poi seguire il sentiero che porta a Tallorno. Arrivati a Tallorno, si devia a sinistra in direzione dell’Alpe Giasso Inferiore fino ad arrivare a quota 1962 dove si trova il lago Creus. Al bivio vicino al lago Creus si può scegliere di svoltare a destra verso l’Alpe Bure‘ e poi proseguire in direzione della Bocchetta del Bure’ (2300m). Altrimenti, si può proseguire dritto salendo fino all‘Alpe Prà e poi svoltare a destra per raggiungere il lago Liamau.

In entrambi i casi, per rientrare si scende verso la Bocchetta del Bure’ e in seguito si svolta per i laghi della Buffa, per poi completare il trekking con un giro ad anello seguendo i sentieri. Si consiglia di seguire i sentieri come indicato nel tracciato di media difficoltà, in quanto il tracciato segnalato come difficile esce dai sentieri dopo i laghi di Buffa.

Difficoltà/Grado: Difficile (E – Escursionisti)

Tempistica: Circa 5½/6 ore

Lunghezza:  Circa 17 Km

Tipo di percorso: Anello

Scarica traccia gpx


Difficoltà/Grado: Media (E – Escursionisti)

Tempistica: Circa 5½/6 ore

Lunghezza:  Circa 17 Km

Tipo di percorso: Anello

Scarica traccia gpx


Cavallaria (Colle Pian dei Muli) – Rifugio Chiaromonte

[torna all’indice dei contenuti]

In questo trekking montano si parte dal Colle Pian dei Muli raggiungibile a piedi da Brosso, piccolo comune della Valchiusella. Dal Pian dei Muli si prende la strada sterrata che conduce fino all’Alpe Alpuccio, dopodiché si segue il percorso segnalato per raggiungere Grange Riali. Da qui, seguendo i segnavia si continua a sinistra e si raggiunge il colle Naverano, dove svoltando nuovamente a sinistra, si arriva al Monte Gregorio.

Per raggiungere il Rifugio Chiaromonte, si deve ridiscendere al colle e poi risalire dalla parte inversa alla direzione presa per il monte. Tuttavia, è importante avvisare che il sentiero non è sempre ben segnalato e che in alcuni tratti dell’escursione si deve camminare a vista. Nel percorso per arrivare al rifugio si transita per diverse vette, tra cui la Cima Bioley, la Cima Bracca e il Colle di Pian Spergiurati. È da notare che il tracciato nella mappa fornita sotto, termina prima del Colle di Pian Spergiurati, dove si trova la deviazione a sinistra per raggiungere il rifugio.

Difficoltà/Grado: Facile (E – Escursionisti)

Tempistica: Circa 5 ore

Lunghezza:  Circa 13 Km

Tipo di percorso: Anello

Scarica traccia gpx


avvertenze e responasbilità escursioni

In conclusione, se sei alla ricerca di un luogo per praticare un’escursione o del trekking, Traversella e in particolare la Valchiusella, sono sicuramente una scelta eccellente. La bellezza naturale delle colline e delle montagne del Canavese, i sentieri panoramici e l’atmosfera unica che si respira rendono questa località un luogo indimenticabile, grazie ai tesori naturali delle Alpi piemontesi.

Ricordati di seguire zenhikers.it anche sui canali social e di condividere le migliori escursioni con i tuoi amici

 

Buona trekking Zen Hiker!

Foto in evidenza di Alessandro GallioneCC BY-NC-ND 2.0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *