Scialpinismo dal Rifugio Piano Fiscalina al Rifugio Locatelli
Escursioni invernali

Scialpinismo dal Rifugio Piano Fiscalina al Rifugio Locatelli

L’itinerario per lo scialpinismo che collega il Rifugio Piano Fiscalina al Rifugio Locatelli si distingue come un’impresa memorabile nel cuore delle Dolomiti. Questa traversata, adatta a sciatori esperti e pensata per chi nello sci ha trovato una passione, si rivela un percorso di scoperta e di ammirazione di una natura spettacolare, immersa in un silenzio solenne.  Partendo dalla suggestiva Val Fiscalina, gli sciatori intraprendono un viaggio che li porta attraverso foreste avvolte nel silenzio e valli delicatamente ricoperte di neve fresca. La promessa di questo percorso è una ricompensa visiva senza pari: le maestose Tre Cime di Lavaredo, che si ergono come custodi di un mondo altrimenti inaccessibile.

L’escursione con gli sci in questo itinerario della Val Fiscalina rappresenta non solo una sfida fisica, con le sue pendici che mettono alla prova le capacità tecniche degli sciatori, ma anche un’occasione unica di immersione totale nella tranquillità di ambienti naturali incontaminati. I panorami che si aprono lungo il cammino sono di una bellezza straordinaria, offrendo angolazioni uniche sulle Dolomiti, patrimonio dell’umanità UNESCO, e momenti di puro stupore davanti alla grandiosità della natura.

La meta, il Rifugio Locatelli, rappresenta il culmine di questo viaggio scialpinistico: un punto di osservazione privilegiato sulle Tre Cime, dove il tempo sembra sospendersi. Qui, gli sciatori possono riflettere sull’esperienza vissuta, circondati da un paesaggio che invita al silenzio e alla contemplazione.

 

Percorso scialpinismo per il Rifugio Locatelli

L’avventura inizia al Rifugio Piano Fiscalina, situato a 1.454 metri sul livello del mare. Questo luogo non è soltanto il punto di partenza per numerose escursioni attraverso le affascinanti Dolomiti di Sesto, ma offre anche un comodo parcheggio, a pagamento, che serve l’intera Valle. La marcia prosegue verso il Rifugio Fondovalle, a quota 1.526 metri, lungo una strada che introduce gradualmente alla bellezza selvaggia del percorso.

Il sentiero, contrassegnato dal numero 102, si inoltra in boschi densi di pini mughi, abbracciando la golena del Rio di Fiscalina. Si procede quindi deviando a destra, costeggiando il fianco del Rio Landro. È in questo tratto che il paesaggio si apre, regalando spettacolari vedute sulla Cima Una e sulla Croda dei Toni, due delle vette più imponenti e suggestive della zona.

Man mano che il cammino si inerpica verso il Rifugio Locatelli, situato a un’impressionante altitudine di 2.405 metri, la salita diventa più intensa ma ugualmente gratificante. Il rifugio si erge in una posizione invidiabile, dominando con la sua vista le iconiche Tre Cime di Lavaredo e il Monte Paterno, offrendo un panorama a 360 gradi sulle maestose Dolomiti. Qui, l’escursionista si trova immerso in un contesto di rara bellezza, testimone di una natura grandiosa e incontaminata, capace di evocare emozioni profonde e indimenticabili.

 

Difficoltà/Grado: Media (MS – Medi scialpinisti)

Tempistica: Circa 4/5 ore

Lunghezza:  Circa 16 Km

Tipo di percorso: Anello

Scarica traccia gpx


Percorsi e traccie alternative

  1. Locatelli Antonio (Rifugio) dalla Val Fiscalina (Gulliver)
  2. Dalle Rive del Lago d’Antorno al Rifugio Locatelli con le ciaspole

 


Guide utili

Rifugi e Bivacchi: I Tuoi Punti di Appoggio sul Sentiero
Rifugi e Bivacchi
  1. Rifugio Piano Fiscalina
  2. Rifugio Locatelli
  3. Rifugio Fondovalle
Ripari naturali
  1. N.P. (Non Pervenuto)
Coordinate
  • N.P. (Non Pervenuto)

Acqua Lungo il Cammino: Fontanelle e Sorgenti per il Tuo Trekking (Escluse le Aree Rifugio)
Fontanella o Sorgente
  1.  Vicino al Rifugio Fondovalle
  2. A metà percorso sul sentiero 102
Coordinate

Numeri e link utili

Per concludere, l’escursione invernale di scialpinismo dal Rifugio Piano Fiscalina al Rifugio Locatelli è un’esperienza imperdibile per gli amanti dello sci alpinismo e della natura. Il percorso offre splendidi panorami sulle Dolomiti e la possibilità di vivere un’avventura in un ambiente incontaminato.

Se questo articolo vi ha ispirato o fornito informazioni utili, vi invitiamo a esplorare ZenHikers.it per altre guide e racconti di scialpinismo. E non esitate a condividere queste informazioni con chi, come voi, ama l’avventura e la scoperta delle meraviglie naturali, perché ogni condivisione arricchisce l’esperienza di tutti.

©Foto in evidenza di Tiia Monto – CC BY-SA 3.0 DEED

©Mappa percorso pubblicata su Wikiloc da Andrea Minghi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *