La Cappella dei Santi Chiara e Francesco di Campo Tures
Attrazioni e Strutture Ricettive

La Cappella dei Santi Chiara e Francesco di Campo Tures

In cima all’imponente cascata superiore di Riva di Tures, incastonata tra le meraviglie naturali della Valle Aurina, sorge con solenne eleganza la Cappella dei Santi Chiara e Francesco a Campo Tures. Questo luogo di culto e contemplazione rappresenta un autentico gioiello in armonia con la natura circostante.

La sua storia affonda le radici nel XIV secolo, quando venne edificata in onore dei due illustri santi francescani, San Francesco d’Assisi e Santa Chiara d’Assisi, per volere di Hugo VI di Tures, il conte di Tirolo dell’epoca (famiglia von Taufers). La cappella fu originariamente eretta come tributo a Santa Chiara, situata nelle vicinanze del castello di Toblburg, il quale fu il primigenio baluardo dei nobili discendenti da Tures e di cui oggi rimane solo la piccola chiesetta.

Hugo VI di Tures, uomo di profonda devozione, aveva persino pianificato l’edificazione di un convento dedicato a Santa Chiara, ma purtroppo questa nobile aspirazione rimase un sogno irrealizzato, diventando col tempo una leggenda nel cuore del popolo.

Nel corso dei secoli, la cappella fu lentamente dimenticata e lasciata all’incuria, cadendo progressivamente in uno stato di rovina. Tuttavia, nel 1982, grazie all’iniziativa congiunta del comune di Campo Tures e con il prezioso sostegno della parrocchia di Riva di Tures, questa gemma sacra venne restaurata con amore e dedizione.

Il restauro e la dedica a San Francesco e Santa Chiara

 

Campo Tures - Cappella di San Francesco e Santa Chiara - The Chapel of S. Francesco and S. Chiara

Per raggiungere questo luogo di pace e spiritualità, un mistico sentiero serpeggia tra le montagne e le foreste della Valle Aurina, conducendo i visitatori verso questa oasi di serenità.

Nel corso di alcuni anni, le parrocchie circostanti si sono unite per creare punti di meditazione lungo questo itinerario, donando a chiunque lo percorra l’opportunità di immergersi completamente nell’atmosfera di serenità e contemplazione che permea questo luogo sacro. Luogo che fu ribattezzato in onore di Hugo VI, dedicando la cappella a San Francesco e a Santa Chiara.

Il suo interno fu ornato con splendidi dettagli: una sontuosa statua, una croce, un altare di preghiera e delle confortevoli panche per i fedeli. Nascosta tra le sue mura, una scala a chiocciola conduce alla misteriosa cripta, dove risplende la croce di San Damiano.

La Cappella dei Santi Chiara e Francesco è un luogo davvero speciale, in cui la bellezza della natura si fonde con la profondità della spiritualità. Qui, è possibile ritrovare la pace interiore e la tranquillità dell’anima, un autentico rifugio per la mente e lo spirito.

Foto in evidenza di Matteo Fortini – (CC BY-SA 4.0)

Video di Renzo Manganotti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *