Cosa fare alle tre Cime di Lavaredo e come arrivare
Viaggi brevi e gite fuori porta

Cosa fare alle tre Cime di Lavaredo e come arrivare

Nel luogo in cui il Veneto incontra il Trentino Alto Adige, si ergono tre maestose vette che rappresentano un’icona delle Dolomiti. Delle guglie di roccia calcarea che con la loro altezza di circa 3000 metri sono un esempio di eccezionale bellezza,  dominando il paesaggio circostante e sfiorando con le loro punte il cielo. Conosciamo le Tre Cime di Lavaredo e scopriamo insieme come arrivare e le opportunità che offre questa magnifica località, quindi cosa fare durante una gita o una vacanza.

 

 

Le tre cime di Lavaredo

[torna all’indice dei contenuti]

Le Dolomiti rappresentano una formidabile catena montuosa situata nell’Italia nordorientale, che si distingue come una delle zone più famose e rinomate a livello naturalistico e turistico delle Alpi. Le suggestive vette di Lavaredo, cariche di fascino, sono inserite tra i luoghi che fanno parte del Patrimonio UNESCO e costituiscono una barriera naturale delle Dolomiti di Sesto, situate all’interno del Parco naturale Tre Cime, sul confine tra il Veneto e il Trentino Alto Adige.

Tra le maestose creste delle Dolomiti, le Tre Cime di Lavaredo costituiscono una meta ambita e rinomata per gli appassionati di alpinismo in tutto il mondo. Rappresentano anche un importante patrimonio culturale, essendo state menzionate per la prima volta in un documento scritto nel IX secolo. Queste affascinanti guglie di roccia hanno anche ispirato scrittori e artisti e sono state immortalate in molte opere d’arte e fotografie.

Dove si trovano le Tre Cime di Lavaredo?

Le Tre vette sono anche conosciute come le Tre Torri di Lavaredo o le Tre Dita di Dolomia. Si trovano ai confini delle province di Belluno e Bolzano, a circa 30 km da Cortina d’Ampezzo e sono tra i punti più alti delle Dolomiti. Queste torri sono formate da tre sommità, ciascuna con il proprio nome: Cima Grande, Cima Ovest e Cima Piccola.

La formazione calcarea delle Tre Cime di Lavaredo risale a circa 250 milioni di anni fa, durante il periodo Permiano. La roccia calcarea è stata successivamente modellata dall’azione dell’acqua e del vento, creando le forme caratteristiche che possiamo vedere oggi.

Cosa fare alle tre cime di Lavaredo?

[torna all’indice dei contenuti]

Gli appassionati e amanti della montagna, di qualsiasi indole e con qualsiasi preferenza rispetto alle attività da praticare, avranno la possibilità di esplorare questo angolo di bellezza incontaminata e ammirare panorami mozzafiato. Le Tre Cime di Lavaredo offrono un’estesa selezione di percorsi escursionistici per tutti i livelli di esperienza, che regalano scorci di maestosa bellezza sull’imponente catena montuosa delle Dolomiti e sulle vette circostanti. Oltre all’escursionismo, i visitatori possono indulgere in attività all’aria aperta come arrampicata, sci alpinismo, sci nei comprensori locali, escursioni in mountain bike e visitare i suoi idilliaci laghi alpini. Inoltre, potrebbero valutare di esplorare la Val Pusteria, la Val di Sesto e il rinomato Lago di Braies.

 

Percorsi Tre Cime di Lavaredo: Trekking estivo

Immergersi nella magnifica natura del Parco Naturale delle Tre Cime, famoso per le sue straordinarie montagne (in particolare quelle di Lavaredo) e i suoi paesaggi straordinari, significa avere la possibilità di ammirare dei panorami che raramente si possono vedere.

Il Giro delle 3 Cime è il percorso più popolare ed è composto da diversi sentieri. Lungo il sentiero n 105, che porta a Col Forcellina, e il sentiero n 101, che conduce al Rifugio Lavaredo, è possibile scoprire angoli di rara bellezza e paesaggi naturali incontaminati. Camminare all’interno del Parco Naturale delle Tre Cime, significa poter vivere un’esperienza indimenticabile, ammirare con stupore la sua bellezza e comprendere perchè questa località è conosciuta in tutto il mondo.

Tuttavia, non bisogna fermarsi al Giro delle 3 Cime. Con i tanti percorsi alle Tre Cime di Lavaredo e diversi sentieri a disposizione per delle escursioni estive, le numerose varianti e i diversi livelli di difficoltà, è possibile creare un itinerario personalizzato che si adatti alle proprie esigenze ed esperienze.

Approfondisci i percorsi esitvi alle tre Cime di LavaredoPercorsi Tre Cime di Lavaredo Estate

 

Sentieri Tre Cime di Lavaredo per l’escursionismo invernale

In inverno, il Parco Naturale delle Tre Cime si trasforma in un mondo fiabesco, incantato dalla bellezza del paesaggio innevato. La neve avvolge ogni cima e ogni sentiero, creando uno scenario silenzioso e pacifico. Per chi ama frequentare la montagna durante il periodo invernale, è possibile esplorare questo territorio con ciaspole o sci d’alpinismo, percorrendo i sentieri che conducono alle celebri Tre Cime di Lavaredo. Per coloro che cercano un’esperienza ancora più emozionante, è possibile noleggiare una motoslitta e giungere direttamente ai piedi delle 3 vette, godendo della bellezza del paesaggio innevato dall’alto.

Approfondisci i sentieri alle Tre Cime di Lavaredo per le escursioni invernali: Escursioni Tre Cime di Lavaredo in Inverno

Giro in mountain bike nel Parco Naturale delle Tre Cime

Il Parco Naturale delle Tre Cime è un’esperienza indimenticabile per gli appassionati di mountain bike, dove la bellezza paesaggistica e l’adrenalina delle discese si fondono perfettamente. Anche per chi si avvale delle due ruote a pedalata assistita è possibile scoprire questi luoghi in modo confortevole e rilassante, seguendo numerosi itinerari disponibili. Tuttavia, è importante prestare attenzione alle condizioni meteorologiche e al fondo stradale, così come alle segnalazioni e alle indicazioni presenti sul territorio.

Per gli appassionati di mtb, le 3 Cime sono una meta molto popolare da conquistare. C’è un’ampia scelta di percorsi divertenti, soprattutto sul versante Veneto. Tuttavia, sul lato altoatesino i sentieri sono vietati al passaggio delle due ruote, come ad esempio il tratto da Forcella Lavaredo al Lago di Landro. In questi casi, se concesso e se il tipo di difficoltà del percorso lo permette, si può valutare di attraversare alcuni tratti a spinta. È sempre importante informarsi e organizzarsi prima di partire.

 

Climbing/arrampicata e alpinismo

Le Tre Cime di Lavaredo sono un luogo popolare e amato dai scalatori, alpinisti e free climber dell’arrampicata sportiva. Con una lunga storia di ascensioni che inizia dalla metà del 800 e che comprende sia l’era eroica successiva alla prima guerra mondiale che le imprese più recenti.

Le prime scalate delle tre vette si sono svolte tra il 1869 e il 1881, lungo i versanti meridionali che si affacciano sul Lago di Misurina. Le tre vie normali, che hanno difficoltà tra il II e il III grado, sono un’ascensione accessibile a molti alpinisti, ma ci sono anche vie impressionanti per concezione e difficoltà che raggiungono anche il IX grado. Alcuni percorsi presentano un elevato grado di difficoltà e la roccia è friabile in molte zone, richiedendo grande attenzione ed esperienza. Le tre vette sono dotate di molte vie attrezzate che possono essere percorse anche in libera.

In ogni caso, è sempre importante prestare molta attenzione alla fattibilità del percorso, alla stabilità della roccia, alle condizioni meteorologiche e di consultare sempre una guida alpina esperta per avere informazioni sul percorso più adatto alle proprie capacità.

 

Comprensorio sciistico 3 Cime/3 Zinnen Dolomiti

Nel cuore delle Dolomiti sorge il comprensorio delle Tre Cime, un’area sciistica situata nella regione delle Dolomiti di Sesto. Il comprensorio è comodamente raggiungibile e vicino anche a Plan de Corones, un’altra nota destinazione per gli sport invernali. Con ben 115 km di piste e oltre 30 impianti di risalita, questa regione sciistica soddisfa le preferenze sportive di ogni appassionato.

 

Musei, parchi naturali, relax, eventi e sentiero natura

Il Parco Naturale delle Tre Cime è un’oasi immersa nella natura che offre un’esperienza unica per grandi e piccini. Alle spalle del Centro visite 3 Cime, si trova il Sentiero natura, un percorso adatto a tutti e ideale per giocare, arrampicarsi e imparare di più sul mondo montano e forestale.

Inoltre, il Parco Naturale delle Tre Cime è affiancato dal Parco Naturale di Fanes-Senes-Braies, anch’esso parte del Patrimonio dell’Umanità. Nelle vicinanze si trova anche il Lago di Dobbiaco, uno dei più noti laghi dell’Alto Adige insieme a quello di Braies. La zona è molto conosciuta per i suoi laghi alpini, tra cui ci sono, oltre a quelli appena citati, il Lago di Auronzo, il Lago di Dobbiaco, il Lago di Misurina, il Lago d’Antorno e il Lago di Landro, perfetti per rilassarsi e ammirare la bellezza di questi luoghi.

Manifestazioni, musei e cultura locale

Nella regione delle 3 famose guglie, vengono anche organizzate molte manifestazioni ed eventi interessanti come il Ballonfestival o il Dolomiti Superbike. Per gli appassionati di storia, cultura e reperti, ci sono molte attrazioni da esplorare, come musei e centri culturali. Inoltre, è possibile visitare una centrale per la produzione di energia ecosostenibile e un caseificio, dove è possibile conoscere il processo di produzione e gustare prodotti freschi.

Sesto:
  • Bellum Aquilarum
  • Museo dei Presepi
  • Museo Rudolf Stolz
Dobbiaco:
  • Museo all’aperto Monte Piano
  • Mondolatte Tre Cime
  • Sentiero Biomassa
Villabassa:
  • Museo del Turismo Alta Pusteria
San Candido:
  • Dolomythos
  • Museo della Collegiata

Tre Cime di Lavaredo meteo e webcam

[torna all’indice dei contenuti]

Un’informazione importantissima da considerare prima di programmare un viaggio in montagna, specialmente durante la stagione invernale, è di controllare sempre le previsioni del tempo. Le condizioni meteorologiche possono cambiare rapidamente ad altitudini elevate e in ambienti montani, quindi è importante essere preparati.

Oltre a verificare il meteo sui siti web tradizionali, ti consiglio di utilizzare anche i seguenti link utili, che includono webcam live del lago d’Antorno e delle Tre Cime di Lavaredo, nonché le previsioni meteorologiche locali. Inoltre, potresti anche trovare interessante visionare il video in diretta della webcam delle 3 vette.

Tre Cime di Lavaredo webcam:

 

LIVE Tre Cime di Lavaredo - 3 Zinnen Dolomites

 

Potrebbe interessarti anche: Dove fermarsi a dormire e mangiare a Lavaredo

Come Arrivare alle Tre cime di Lavaredo?

[torna all’indice dei contenuti]

Per arrivare alle Tre Cime di Lavaredo è necessario raggiungere il Lago di Misurina, situato nella stessa frazione e a pochi chilometri dalle creste di roccia. I comuni più vicini, a circa una trentina di km sono due nel Veneto (Cortina d’Ampezzo e Auronzo di Cadore) e uno nell’Alto Adige (comune di Dobbiaco).

Durante la stagione estiva, è possibile arrivare alle Tre Cime di Lavaredo in auto e raggiungere il Rifugio Auronzo. Durante l’inverno, invece, si può arrivare solo fino al Lago di Misurina e da lì proseguire a piedi. La strada è a pedaggio con prezzi compresi tra 15 e 45 euro.

Inoltre, è disponibile un servizio navetta che porta fino al Rifugio Auronzo e parte dalla fermata “Albergo Misurina”. Il proseguimento verso le 3 guglie avviene tramite i sentieri a piedi.

 

 

Come raggiungere le 3 cime da San Candido

Se vuoi partire dal comune di San Candido, ci sono 2 opzioni per raggiungere le 3 note vette. Una delle opzioni più semplici è prendere il treno e arrivare alla stazione di Dobbiaco, da qui puoi prendere il pullman 444. In alternativa, puoi anche viaggiare in auto percorrendo la Strada Statale 51 di Alemagna.

Come arrivare alle 3 cime da Sesto

Per arrivare alle Tre Cime di Lavaredo da Sesto, ci sono due opzioni principali: in auto o in autobus. Per quanto riguarda l’auto, puoi percorrere la Strada Statale 51. Se invece preferisci viaggiare in autobus, prendi la linea 446 dalla piazza principale di Sesto fino a Dobbiaco, e poi prosegui con il pullman 444.

In conclusione, le Tre Cime di Lavaredo sono una destinazione unica e spettacolare, perfetta per gli appassionati di escursionismo, trekking e arrampicata. Con la sua vista panoramica e la bellezza della natura incontaminata, questa meta è un must per chi vuole immergersi nello splendore dell’ambiente montano e trascorrere una giornata all’aria aperta. Tu hai già visitato questa località?

Ricorda di seguire zenhikers.it sui canali social e di condividere i contenuti più interessanti con la tua community di amanti della montagna e della vita outdoor.

Buona gita Zen Hiker!

Foto in evidenza di Andreas Glöckner – Pixabay

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *