Dal Maso Stallila al Rifugio al Sasso Nero (Schwarzensteinhütte)
Hiking e Trekking

Dal Maso Stallila al Rifugio al Sasso Nero (Schwarzensteinhütte)

L’impegnativa escursione che dai pressi della Malga Stallila porta al Rifugio al Sasso Nero, denominato Rifugio Vittorio Veneto al Sasso Nero e noto in tedesco come Rifugio Schwarzensteinhütte, è un’esperienza avvincente che richiede una preparazione adeguata. Il percorso si snoda attraverso un ambiente alpino impervio, ma per i più allenati, esperti e attrezzati, è una possibilità di raggiungere l’altitudine di circa 3000 metri.

Il percorso presenta dislivelli significativi, dai 1.500 metri ai 2.900/3000 metri del rifugio Schwarzensteinhütte. Il dislivello positivo è di circa 1.500 metri, per una lunghezza totale, andata e ritorno, di circa 14/16 km. Tempo stimato: circa 5/6 ore. Classificato EEA, adatto a escursionisti esperti e attrezzati. Partenza nei pressi del maso Stallila, con possibili pause ristoratirci presso la malga Schöllberg e al Daimer Alm rispettivamente a 1.740 m e 1.862 m. Nel tratto finale, probabile neve abbondante/ghiacciaio, passaggi molto difficili inclusa una ripida via ferrata. Fondamentale l’attrezzatura adeguata.

La vista panoramica al rifugio ripaga delle fatiche dell’escursione. Tuttavia, anche la discesa può essere complicata e pericolosa a causa delle condizioni meteorologiche e della neve. È consigliabile contattare il rifugio prima di partire per ottenere informazioni sulle condizioni meteo e per verificare la presenza di neve o altre difficoltà che si potrebbero incontrare. Ma anche, non meno importante, per prenotare il posto letto.

 

Leggi anche: Le più belle escursioni in Valle Aurina e Val di Tures in estate

 

Per questa sfida, è fondamentale essere in buona forma fisica, esseri esperti e avere l’attrezzatura adeguata (corde, ramponi, racchette da neve ecc). È inoltre necessaria conoscenza delle tecniche di via ferrata per affrontare il tratto finale del percorso.

Il Rifugio al Sasso Nero, costruito nel 1894 dalla sezione di Lipsia del DuÖav ( Club alpino austro-tedesco) e successivamente gestito dal Cai di Brunico, dispone di circa 50 posti letto ed è un punto di partenza ideale per le escursioni al Sasso Nero. Durante il periodo di chiusura del rifugio, è disponibile anche un locale appositamente destinato a bivacco.

Mappe e percorsi

Difficoltà/Grado: Difficile/Molto difficile (EEA – Escursionisti esperti attrezzati)

Tempistica: Circa 5/6½ ore

Lunghezza:  Circa 16 Km

Tipo di percorso: Andata e ritorno

Scarica traccia gpx (traccia non completa – solo andata e parte del ritorno)


 

Difficoltà/Grado: Difficile/Molto difficile (EEA – Escursionisti esperti attrezzati)

Tempistica: Circa 6½ ore

Lunghezza:  Circa 12,5 Km

Tipo di percorso: Andata e ritorno

Scarica traccia gpx (traccia non completa – solo andata e parte del ritorno)


Difficoltà/Grado: Difficile/Molto difficile (EEA – Escursionisti esperti attrezzati)

Tempistica: Circa 3½ ore

Lunghezza:  Circa 8 Km

Tipo di percorso: Andata

Scarica traccia gpx


avvertenze e responasbilità escursioni
In conclusione, l’escursione dal maso Stallila al Rifugio al Sasso Nero (Rifugio Vittorio Veneto) è un’esperienza avvincente per escursionisti esperti che desiderano una sfida in un ambiente alpino con una vista spettacolare. La gratificazione di ammirare il panorama e il senso di realizzazione al traguardo ripagheranno abbondantemente la fatica sostenuta in questo emozionante viaggio nella splendida Valle Aurina.

 

Ricordati di seguire zenhikers.it anche sui canali social e di condividere le migliori escursioni con i tuoi amici

Buona trekking Zen Hiker!

Foto in evidenza di Cactus26 – CC BY-NC-ND 3.0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *