4 sentieri accessibili al Parco Nazionale delle 5 terre - Zen Hikers
Escursioni mobilità ridotta

4 sentieri accessibili al Parco Nazionale delle 5 terre

Parlando delle 5 Terre la prima cosa che viene in mente sono i caratteristici e antichi borghi marinari situati in provincia di La Spezia: Monterosso, Corniglia, Riomaggiore, Manarola e Vernazza. Paesi conosciuti in tutto il mondo per la loro straordinaria bellezza e considerati delle località con un elevato richiamo turistico. Ma prima di tutto bisogna pensare che le cinque terre sono un Parco Nazionale marittimo, ricco anche di sentieri escursionistici. Tutti i borghi sono collegati da una fitta rete di sentieri, di cui 4 accessibili alle persone con disabilità. In tutto sono 48 sentieri che tutti insieme superano i 120 Km e sono adatti a tutti i tipi di escursionisti.

In questo contenuto vediamo i 4 sentieri accessibili adatti a tutti.

 

 

 

 

4 sentieri accessibili per mobilità ridotta delle Cinque Terre

[torna all’indice dei contenuti]

I 4 sentieri accessibili, ideali anche per le persone con problemi di mobilità ridotta, che si possono trovare alle 5 Terre all’interno del Parco Nazionale, sono per lo più percorsi semplici e di breve durata. Sono degli itinerari di varie lunghezze, dove 3 dei 4 presenti si possono attraversare in circa 1 ora/2 ore nel tratto di sola andata.

Delle 4, quella che da Colle del Telegrafo porta a Volastra è la più lunga percorribile in circa 4 ore (solo andata).

 

Scogliera delle 5 terre
Foto di Michelle Maria – Pixabay

1) La via dei santuari dal Colle del Telegrafo a Volastra

[torna all’indice dei contenuti]

Il primo percorso accessibile del Parco naturale delle 5 terre è quello che dal Colle del Telegrafo porta a Volastra. È un sentiero di facile percorrenza con una lunghezza di circa 10 Km.

Si parte dal ristorante che porta lo stesso nome del colle, dove si ha la possibilità di parcheggiare l’auto. Il primo tratto(circa 800m), uno sterrato in piano, si percorre seguendo la via dei Santuari. Il tratto sterrato termina incontrando la strada asfaltata in località Cerricò. Passata località Cerricò, più o meno all’altezza di Riomaggiore, la strada continua su falsopiano fino al termine del percorso.

Il sentiero è lineare e non si può percorrere ad anello. Ma solo tornando indietro dallo stesso percorso fatto all’andata. Il sentiero è il numero 530.

Puoi trovare la mappa del sentiero 530 e la traccia gpx tramite il sito del Cai di La Spezia

Tempo di percorrenza medio:  4 ore (Andata)


2) Colle del Telegrafo – Santuario della Madonna di Montenero

[torna all’indice dei contenuti]

Anche in questo caso il sentiero è adatto a chi ha mobilità ridotta ed è più breve del precedente. Il sentiero è il 530 e la partenza è sempre da Colle del Telegrafo. Procedendo per la via dei Santuari e dopo aver percorso circa 1.6 Km, al tornante prima di arrivare a Casarino, prendendo la strada a sinistra si raggiunge il Santuario della Madonna di Montenero. Il tragitto in totale è lungo circa 2.5 Km e si svolge in circa 60 minuti (andata). Anche qui non si può percorre il giro ad anello.

Mappa e la traccia gpx del secondo percorso del Parco Nazionale delle 5 Terre

Tempo di percorrenza medio:  1 ora (Andata)


3) Sentiero accessibile 5 terre Colle del Telegrafo – Monte Croce (Sella Croce)

[torna all’indice dei contenuti]

Il terzo dei sentieri accessibili presenti alle 5 terre parte sempre da Colle del Telegrafo e arriva a Monte Croce (o Sella Croce). Ha una lunghezza di poco meno di 4 km e questa volta parte dalla strada asfaltata che porta al Bivio Bramapane. Da qui – passato il tratto di strada che passa tra due pareti rocciose – attraversando un castagneto si raggiunge Sella Croce, con una vista su un bellissimo panorama.

Mappa e traccia per gps    sentiero 5 Terre

Tempo di percorrenza medio:  2 ore (Andata)


4) Colle del Telegrafo – Campiglia

[torna all’indice dei contenuti]

Ultimo dei quattro sentieri accessibili è quello che porta a Campiglia. La partenza è la medesima dei precedenti. Come lunghezza è il secondo dei 4 elencati perché raggiunge gli 8 km.

Si deve percorrere il sentiero AV5T e superare la palestra verde e la stazione 14. In seguito bisogna imboccare la strada verso la carrareccia e da li si raggiunge Campiglia. Questo percorso si può fare in parte ad anello.

Approfondimento e traccia gpx e mappa percorso

Tempo di percorrenza medio:  1 ora e mezza (Andata)


avvertenze e responasbilità escursioni

 

Leggi anche: Percorsi accessibili mobilità ridotta | 36 sulle Dolomiti

 

Ricorda di seguire Zenhikers.it sui canali social e condividere gli articoli più interessanti

Buon trekking Zen Hiker!

Foto di Kevin Schmid – Pixabay

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *